header quantum mail

Storie di successo: ascensori

Questo esempio aiuta a capire come la possibilità di confrontare le campagne inviate, sia utile per misurare l‘appetibilità dei prodotti e come si orientano i gusti e le esigenze dei clienti.

Inoltre può aiutare ad impostare una strategia commerciale, a seconda delle reazioni dei clienti alla newsletter.

CLIENTE: L’azienda Donati S.r.l. opera da cinquant’anni nella commercializzazione di componenti per ascensori in tutta Italia. Dispone di un catalogo online con circa 2.400 prodotti, suddivisi in 60 categorie merceologiche.

ESIGENZA: Nemmeno i clienti più fedeli conoscevano l’intera gamma di prodotti offerti da Donati, rivolgendosi ad altri fornitori per acquistare prodotti che avrebbero potuto acquistare da Donati.

SOLUZIONE: il Camelopardo ha realizzato un template di newsletter pensato per valorizzare l’assortimento delle varie categorie merceologiche, che Donati presenterà autonomamente ai clienti con una cadenza periodica. Inoltre, in fase di avviamento il Camelopardo ha aiutato il cliente a profilare la lista dei contatti prelevata dal software gestionale.

RISULTATO: Diversi clienti si sono mostrati piacevolmente stupiti di poter acquistare da Donati prodotti che prima si procuravano altrove.

In generale, i commerciali di Donati hanno notato che l’invio di una newsletter dedicata a uno specifico argomento facilita il successivo ricontatto telefonico con i clienti, che si mostrano maggiormente disposti al dialogo.

Dopo l’invio di questa newsletter, i commerciali di Donati hanno telefonato a determinati clienti, sapendo in anticipo chi aveva letto la newsletter, e persino chi aveva consultato il listino prezzi delle Funi Brugg.

I dati ottenuti confrontando le newsletter di altre categorie merceologiche confermano che l’argomento “prezzi” è particolarmente importante quando si parla delle Funi Brugg (23% di click sul listino prezzi, la percentuale più alta di tutte), mentre non lo è per la categoria “illuminazione a led” (4% di click sul listino prezzi), pur essendo l’illuminazione una categoria che ha avuto il maggior tasso di apertura della mail.